Schiavitù Mariana

Per manifestare il nostro amore e il nostro ringraziamento alla Santissima Vergine e allo stesso tempo ottenere il suo indispensabile aiuto per prolungare l'Incarnazione in tutte le cose, professiamo un quarto voto di schiavitù mariana secondo San Luigi Maria Grignon di Montfort.

Questo quarto voto che facciamo, insieme a quello di castità, povertà ed obbedienza, implica una totale donazione a Maria per servire meglio Gesù. Possiede un doppio aspetto:

 

 - una materna schiavitù d’amore: vuol dire che liberamente e volontariamente, solo mossi dall'amore, offriamo a Gesù per mezzo di Maria, non solo il nostro corpo, la nostra anima e i nostri beni esteriori, ma anche le nostre buone opere passate, presenti e future, con tutto il loro valore soddisfattorio e meritorio affinché Lei disponga di tutto secondo il suo beneplacito e sicuri che attraverso Maria, Madre del Verbo Incarnato, andiamo verso Dio e che Lei.

 

- marianizzare la vita: è il frutto della consacrazione a Maria e conseguenza naturale di essa. Significa voler fare tutto per mezzo di Maria, con Maria, in Maria, per Maria. Maria è il “fine prossimo, l’ambiente misterioso e il mezzo facile per andare verso Cristo”.1 

-----------------------------

1. SAN LUIGI MARIA GRIGNON DE MONTFORT, Trattato dell vera devozione a Maria.